A giugno la fine del roaming in Europa

A  partire dal prossimo 15 Giugno saranno azzerate le tariffe di roaming  in base agli accordi  telefonare,messaggiare e navigare su internet costerà come nel paese di provenienza in base al principio “roam like at home”.

Per rendere possibile tutto ciò si è reso necessario un accordo fra tutti i colossi europei delle telecomunicazioni per decidere i prezzi all’ingrosso che le varie compagnie si applicano per appoggiarsi alla propria infrastruttura.

In base all’accordo, le tariffe all’ingrosso per gigabyte scenderanno gradualmente dai 7,7 euro a partire dal 15 giugno 2017 fino ad arrivare, complessivamente a 2,5 euro al gigabyte al 1 gennaio 2022.

A partire dal 16 Giugno telefonare in Europa costerà al massimo 0,032  euro al minuto e mandare un messaggio 0,01.

Di fatto i consumatori potranno utilizzare  gli abbonamenti che usano in patria ma  la definizione dei prezzi all’ingrosso avrà il suo peso in quanto gli accordi fra gestori hanno in genere un impatto sui costi finali dei consumatori.

In virtù di questo la Commissione europea condurrà una valutazione del mercato all’ingrosso entro la metà del 2018 e una revisione entro la fine del 2019.