Televisione: 90 anni fa la prima dimostrazione

UNITED KINGDOM - NOVEMBER 23: The original Baird ?Televisors? (television sets) were made with mahogany cabinets and were very expensive. This later ?tin box? model was designed for Baird by Percy Packman, an engineer at Plessey. Only about a thousand of these sets were sold, as buying DIY kits based on the same 30-line system proved the cheaper and more popular option. It would have been purchased to watch the periodic Baird Studios/BBC broadcasts between 1929 and 1935. This set would have cost £18 in 1930 (equivalent to nearly £3,000 today). (Photo by SSPL/Getty Images)
REGNO UNITO : : Gli originali Baird Televisor (televisori) sono stati realizzati con mobili in mogano ed erano molto costosi. In seguito un modello in latta fu progettato per Baird da Percy Packman, ingegnere presso Plessey. Solo circa un migliaio di questi insiemi sono stati venduti, acquistare il kit fai da te basato sullo stesso sistema di 30-line si era rivelato la soluzione più economica e più popolare. Sarebbe stato acquistato per guardare le trasmissioni periodiche Baird Studios / BBC tra il 1929 e il 1935. Questo set costava £ 18 nel 1930 (pari a circa £ 3.000 di oggi). (Photo by SSPL/Getty Images)

Il 26 gennaio 1926 l’ingegnere scozzese John Logie Baird  diede una nuova dimostrazione pubblica della televisione nel suo laboratorio di Londra ai membri del Royal Institution e alla stampa, appositamente convenuti.

La televisione di Baird fu in seguito definita televisione elettromeccanica perché l’apparecchio di ripresa delle immagini e quello di visione si basavano su un dispositivo elettromeccanico inventato il 24 dicembre 1883 da Paul Gottlieb Nipkow, il disco di Nipkow. Fu definita elettromeccanica per differenziarla dalla televisione elettronica inventata negli anni seguenti e tuttora utilizzata.

La televisione elettromeccanica era una televisione ancora ad uno stadio embrionale che si diffuse solo in alcuni Stati del mondo e in aree geografiche molto limitate. In Italia non si diffuse, fu solo sperimentata. Già nel 1939 fu completamente dismessa sostituita dalla televisione elettronica.

Nella dimostrazione di Baird, le immagini in movimento rappresentavano delle silhouette, cioè avevano solo la doppia tonalità di grigio. La trasmissione a distanza di immagini in movimento con una vasta gamma di grigi, quelle che normalmente chiamiamo in bianco e nero, riuscì a realizzarla il 2 ottobre 1925. La trasmissione avvenne dal suo laboratorio alla stanza a fianco. Si trattava della ripresa di un viso di un giovane (William Taynton, il suo fattorino) che si era offerto per elaborare l’esperimento. La risoluzione verticale dell’immagine televisiva era di 30 linee e la frequenza delle immagini era di 5 immagini al secondo.