Google Concesso brevetto che consente alle auto a guida automatica di interagire con i pedoni

Un sacco di persone sarebbero felici di salire in una macchina un giorno e leggere le email ,tweet ecc. mentre l’auto vi porta al lavoro. Sarebbe bello ridurre l’ansia che sentiamo tutti durante i nostri spostamenti quotidiani, così come mantenere le strade più sicure. Il progetto di auto-guida di Google è in testa al gruppo, e un brevetto gli è stato recentemente concesso: segnale che la società sta cercando di far fuori alcuni dei problemi che hanno dovuto affrontare con (brevetto # US009196164, 11/24/15) ha concesso come pedoni e altri piloti interagiscono con loro per le strade.

Il brevetto in sostanza:

screen-shot-2015-11-30-at-11-03-46-am

Aspetti del brevetto si riferiscono  a notificare ad un pedone le intenzioni dell’auto a guida automativa. Ad esempio, il veicolo può comprendere trmite i sensori che rilevano un oggetto come un pedone o tentativo per attraversare la carreggiata anteriore del veicolo. Il computer del veicolo può quindi determinare il modo corretto di rispondere al pedone. Ad esempio, il computer può stabilire che il veicolo deve fermarsi o rallentare, o se fermarsi è sicuro . Il veicolo può quindi fornire una notifica al pedone di ciò che la vettura sta facendo. Ad esempio, il veicolo può utilizzare un segnale elettronico o luci, un altoparlante per fornire notifiche acustiche, etc.

Quindi, fondamentalmente, se una macchina a guida automatica dovesse ottenere il segnale verde di via libera e sta per procedere in avanti, potrebbe far lampeggiare un segnale di stop sul lato destro per avvisare  pedoni di non attraversare. I pedoni, dopo tutto, hanno sempre il diritto di precedenza.